Fabio Moriconi e la Guida Riso Gallo di Giunti Editore

pubblicato il 27 aprile 2010 di Nicola Sprelli

Fabio Moriconi, dell’Osteria del Pomiroeu di Seregno (Monza-Brianza) dello chef Giancarlo Morelli, si è aggiudicato il Premio Gallo e la copertina della Guida Gallo 8a Edizione di Giunti Editore.

Fabio Moriconi, dell’Osteria del Pomiroeu di Seregno (Monza-Brianza) dello chef Giancarlo Morelli, si è aggiudicato il Premio Gallo e la copertina della Guida Gallo 8a Edizione – Giunti Editore, con il “Risotto mantecato alla ricotta di bufala leggermente affumicata e colatura di alici con battuto di gamberi rossi e tartufo nero”. La 6a edizione del Concorso Premio Gallo Risotto dell’Anno®, promossa da Riso Gallo in collaborazione con il mensile HO.RE.CA. Magazine era rivolto a giovani cuochi tra i 18 e i 26 anni e proponeva come tema “Il risotto: così semplice, così naturale, così versatile, interpretato secondo la fantasia dello chef”. Tra i dieci migliori finalisti che si sono contesi l’ambito premio con inedite e fantasiose ricette, la maggior parte realizzate con l’esclusivo risotto Carnaroli del Pavese Gran Riserva, la giuria, composta da Fausto Arrighi (direttore della Guida Michelin), Bruno Barbieri (chef del Ristorante Arquade dell’Hotel Villa del Quar di Pedemonte Vr), Enrico Cerea (chef e patron del Ristorante Da Vittorio di Brusaporto Bg), Adriano Canever (responsabile Guida Gallo), Andrea Grignaffini (coordinatore Guida I Ristoranti de L’Espresso), e la supervisione di Davide Di Corato (direttore responsabile HO.RE.CA. Magazine) ha proclamato la terna finale:

- Fabio Moriconi, Primo Classificato, con il “Risotto mantecato alla ricotta di bufala leggermente affumicata e colatura di alici con battuto di gamberi rossi e tartufo nero”; - Giuseppe Di Martino, Secondo Classificato, 23 anni di Santa Maria la Carità (NA), con il “Risotto alla lavanda, calamaretti e zafferano”; - Augusto Pasini, Terzo Classificato, 24 anni, di Torbiato di Adro (BS), con il “Risotto rane, lumache e dragoncello”.

Ex aequo al quarto posto gli altri sette finalisti: - Alberto Buratti, del Ristorante Antica Osteria del Ponte a Cassinetta di Lugagnano (MI), con il “Risotto Vecchio Piemonte” - Luca Cantù, del Ristorante Al Castello a Grinzane (CN), con il “Risotto con concassè di cuori di bue, salsiccia di Bra e fonduta di tuma” - Mario Capitaneo, del Ristorante Cracco a Milano, con “Tiramisù di riso” - Claudio Francesco Catino, del Ristorante Trussardi alla Scala a Milano, con “Riso con vongole, limone salato e polvere di alghe” - Angelo Ranallo Monticelli, del Ristorante Villa Principe Leopoldo a Lugano (Svizzera), con “Risotto con fichi, clorofilla di spinaci, robiola e liquirizia” - Stefano Righetti, del Ristorante Vecchia Malcesine a Malcesine (VR), con “Risotto mantecato con pesto di aglio orsino e mostarda di anguilla e tinca” - Alberto Sparacino, del Ristorante Arnolfo a Colle Val d’Elsa (SI), con “Risotto, seppie e nero, zucchine costolute e zenzero”.

I vincitori delle passate edizioni del Premio Gallo Risotto dell’anno: - Gianluca Leoni, con il Risotto al Ragù di Piccioni e timo, abbinato alla Guida Gallo 2000, oggi patron e chef insieme al fratello Marcello del Ristorante Il Sole di Trebbo di Reno (BO) - Francesco Passalacqua, con il Risotto in fiore di zucchina trombetta con gamberi di Sanremo, abbinato alla Guida Gallo 2001, oggi chef del Ristorante Pane e Acqua di Milano - Paolo Gatta, con la “Paniscia” Verunese, abbinato alla Guida Gallo 5a edizione, oggi patron e chef del ristorante Pascia di Invorio (NO) - Flavio Ghigo, con il Risotto mantecato al “mio” fondo bruno, abbinato alla Guida Gallo 6a edizione, oggi chef e socio insieme a Enrico Castellano del Ristorante Antiche Volte di Palazzo Righini di Fossano (CN) - Alessandro Della Tommasina, con il Risotto come un “Caciucco”, abbinato alla Guida Gallo 7a edizione, oggi sous chef dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze.

Tags: , , , , ,